Giorgio Bartocci

Giorgio Bartocci nasce a Jesi nel 1984. Stimolato fin da bambino dai lavori di un padre che alterna grafica d’autore, pittura e oreficeria, studia e si specializza in grafica e comunicazione visiva all’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche I.S.I.A. di Urbino, da diversi anne vive e lavora a Milano.

Già all’età di 12 anni inizia a fare graffiti, un’attitudine da strada che segnerà fortemente l’evoluzione del suo percorso artistico. I suoi iconici e oscuri personaggi, ectoplasmi difformi che galleggiano intrecciati e generano trame astratte, dinamiche e sfaccettate, sono frutto di una pittura generata dall’istinto, da quel tratto diretto che tiene conto delle emozioni vissute nel suo passato da writer ma che vuole imporsi come avanguardia. Oggi queste figure sono sempre più frammentate e longilinee, come fibre di tessuti colorati e immersi in un fluido denso.

Ha inaugurato la stanza d’artista al piano underground della Casa dell’Architettura a Roma, con la mostra Principia curata da Giorgio De Finis. Ha partecipato alla 40ª Edizione di Artefiera con Traffic Gallery e le sue tele sono state esposte al Palladium di Roma, alla Grauen Gallery di Monza, Icone Modena con la D406, Studio d’Ars di Milano.

official website | giorgiobartocci.tumblr.com

GIORGIO BARTOCCI – SANGUINIS EFFUSIONE

Sanguinis Effusione è una sensibile reinterpretazione in chiave contemporanea del blasone di Catanzaro.
Una composizione stratificata complessa che ricorda i sacrifici e orienta lo sguardo verso nuovi orizzonti. Una visione astratta di una battaglia che diventa architettura liquida, contesto ricorrente nelle opere di Giorgio Bartocci, che tra luminescenze e corpi assorbenti, diviene organica e si integra perfettamente con le effusioni luminose della città vecchia.
Una ricerca oculata del paesaggio urbano e l’uso di materiali metallici campionati dal territorio circostante, ha consegnato alla città un’opera pubblica che consolida ed esalta il legame inscindibile tra luogo, storia e futuro.

Pics by Angelo Jaroszuk Bogasz

GIORGIO BARTOCCI – MADRE NOSTRA

ABSTRACTISM space>place | ALT!rove Festival 2015

‘Madre Nostra’ di Giorgio Bartocci è il secondo e ultimo intervento realizzato nel difficile quartiere Aranceto.
Una sorta di omaggio alla terra, all’essere umano come strumento e veicolo di energia, di vita. Nei tanti frammenti si compone una scena densa e fluida che anima lo spirito dell’artista e trasmette la sua propensione a considerare gli uomini inconsapevolmente collegati in un enorme insieme.

Pics by Angelo Jaroszuk Bogasz & The Blind Eye Factory

Video by The Blind Eye Factory

NELLA SEZIONE SHOP TROVI LE PRODUZIONI DI GIORGIO BARTOCCI