Erosie

Jeroen Heeman, in arte Erosie, è un’artista olandese classe 1976. Comincia a fare graffiti all’età di sedici anni, e poco più tardi inizia a sperimentare ogni sorta di intervento in strada. Nel 1999 si laurea con lode presso la Willem de Kooning Academy di Rotterdam e comincia a lavorare da illustratore freelance già dal 2002.

Oggi i lavori di Jeroen sono la sintesi perfetta di universi e stimoli eterogenei: partendo dal mondo dei graffiti e dallo studio delle lettere, l’artista ha virato verso una personale e raffinata ricerca sulla forma andando a intersecare anche il mondo dell’illustrazione, gli studi tipografici e il suo personale approccio al collage. Dedica interi cassetti alla collezione di scarti e mantiene in disordine la scrivania: la realizzazione di ogni nuovo collage parte così dal caos residuo del precedente. Slitta con naturalezza da un collage, al dipingere una tela o un muro, in un costante processo evolutivo che produce un senso di continuità e al tempo stesso di perpetuo cambiamento.

Le sue tele sono state esposte in numerose mostre e fiere, come la Scope Art Fair di New York o la personale Polygon Window alla Galerie Celal di Parigi, giusto per citare le esposizioni di quest’inizio 2015.

official website | www.erosie.net

JEROEN EROSIE – LINGUAGGIO UNIVERSALE 

ABSTRACTISM space>place | ALT!rove Festival 2015

Ispirandosi al suo incredibile sketchbook e prendendo spunto dai colori dell’intorno preesistente, Jeroen Erosie arriva a Piano Casa, quartiere popolare a pochi passi dal centro storico di Catanzaro, con un trittico dal titolo ‘Linguaggio Universale’. Dopo i primi tre giorni di lavoro, gli abitanti dell’edificio che affaccia sui primi due muri hanno spontaneamente concesso l’autorizzazione per poter realizzare anche la terza parete: 120 metri quadrati che Jeroen ha dipinto in un solo giorno con l’aiuto dei fari delle auto e delle sciarpe del Catanzaro.

Pics by Angelo Jaroszuk Bogasz

Video by The Blind Eye Factory

NELLA SEZIONE SHOP TROVI LE PRODUZIONI DI EROSIE