2501

Un’adolescenza passata con lo spray in mano, 2501 consegue il diploma alla Scuola Civica di Cinema di Milano e lavora nel team di montaggio di ‘Racconti di guerra’, David di Donatello nel 2005. A soli 20 anni vola a San Paolo e vive un anno e mezzo a stretto contatto con Dev, Lelo, Prozak e Higraff e osserva incantato i grandi muri dei giovanissimi ed ancora poco conosciuti Os Gemeos.

Tornato in Italia, il lettering adesso è una gabbia che limita il suo bisogno di fare arte con tutti gli strumenti possibili. Riparte allora dai coloratissimi puppet sui muri di chiaro stampo sudamericano, tra pennelli, stencil e poster. Consegue un master alla storica Bauhaus di Weimar e continua a sviluppare la passione per la grafica digitale e il videomaking. Nomadic Experiment, progetto continuo che cambia nel tempo, è stato esposto a giugno 2014 alla Soze Gallery di Los Angeles. Al suo interno, anche il video girato a Catanzaro durante ALT!rove Festival 2014.

2501 è un’entità mutevole, in continua evoluzione. Vive a Milano, ma non riesce a star fermo. Il suo modus vivendi è dentro le sue opere, diverse ma duali tra gallery e strada, movimento continuo che li unisce li rende ricerca unica.

official website | www.2501.org.uk

2501 – Abstraction of San Girolamo

Amaroni guarda Altrove | Altrove project 2016

2501 interviene su quel che rimane di un’importante traccia architettonica, la sezione della chiesa di San Girolamo, ormai inghiottita dal nuovo costruito. “Abstraction of San Girolamo” è l’ultimo di due interventi puntuali, rispettosi e partecipati inseriti nel dedalo di vie che definiscono l’antico centro abitato e si presentano come inaspettati colpi d’occhio per il visitatore.
Il rispetto dei luoghi muove Altrove a lavorare sempre in una direzione di continua partecipazione tra l’artista ed il contesto nel quale l’opera si innesta: non c’è altrove senza l’altro, non c’è identità di appartenenza senza tradizione.

2501 – SCINDUTA 

Abstractis, Humanize Landscape | Altrove Festival 2016

‘A scinduta dei Barracchi’ fu un quartiere storico di Catanzaro, eretto subito dopo il terremoto del 1832 con la costruzione di abitazioni provvisorie per donare riparo immediato alle persone rimaste senza casa. Ora 2501 utilizza la stessa velocità di esecuzione in condizioni di emergenza per dipingere un’opera in soli due giorni che esalta la bellezza del gesto pittorico e il valore dell’azione, che gioca con i riflessi di luce e le ombre che l’intorno le concede per mantenersi sempre viva. “Scinduta” rientra nel progetto “Dinamic Influences” di 2501 ed è un tributo a quello storico rione che oggi porta il nome di via Mario Greco.

Pic by Angelo Jaroszuk Bogasz

2501 – PALAZZETTO DELLO SPORT 

ALT!rove – Street Art Festival 2014

Video prodotto e girato da 2501 durante la residenza a Catanzaro per ALT!rove Festival 2014, parte del progetto “Nomadic Experiment“, un racconto dei luoghi visitati e dipinti dall’artista milanese.
Sulla pagina vimeo ufficiale ( vimeo.com/never2501 ) è possibile trovare gli altri documentari della serie girati in Canada, Mongolia, Miami, Los Angeles e Vienna.

Pics by Angelo Jaroszuk Bogasz

Video by 2501

NELLA SEZIONE SHOP TROVI LE PRODUZIONI DI 2501