3TTMAN

Exit For All
Largo Prigioni

Largo Prigioni è un luogo incantevole: un piccolo distretto di case basse, vicoli, slarghi, archetti e fichi d’india concentrati in uno spazio risicato accessibile solo da un passaggio pedonale. L’assenza di automobili al suo interno permette di godere dello spettacolo architettonico in tutta la sua interezza, suggerendo un’esplorazione lenta e un utilizzo totale dello spazio pubblico. In sintesi, un modello di fruizione del centro storico.

L’opera di 3ttman si inserisce in questo contesto urbano, esattamente all’uscita dei tunnel scavati nel medioevo al di sotto del castello, oggi Complesso Monumentale del San Giovanni, che si impone con le sue mura e la torre merlata nel paesaggio visivo di largo Prigioni. L’artista ha voluto contrastare l’estetica dal sapore antico del cemento inciso con un immaginario visivo estremamente riconoscibile e contemporaneo, creando così una sensazione di confusione nei visitatori.

L’uscita di emergenza storica di Catanzaro, utilizzata un millennio fa per scappare in caso di attacco, viene oggi messa a confronto con l’emigrazione che la città, ma più in generale il sud Italia, subisce annualmente alla ricerca del mito di un altrove che sa di futuro. Una soluzione che pare scontata, ma che in poco tempo ti ribalta in un mondo che scopri sempre più piccolo e al contempo distante dall’unico posto che senti di chiamare casa. È ora il momento di indossare la giacca d’emergenza e invertire la rotta. La casa è sempre pronta a proteggere e accogliere, ma adesso, qui, ha una nuova consapevolezza delle sue possibilità.